NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

2084: cartoline dal domani

 

“2084: cartoline dal domani” è un progetto in cui due illustratori e due curatrici ripercorrono i mutamenti del Trentino avvenuti negli ultimi settant’anni, proponendo  a novembre una mostra che immagina come potrebbe diventare il nostro territorio tra altri settanta, ovvero nel 2084. L’obiettivo è offrire una riflessione sul Trentino come territorio in mutamento, attraverso la lente dell’immaginazione e della rappresentazione, e guardare al futuro con sguardo responsabile.
Carolina Bortolotti e Mara Pieri partono dunque dalle cartoline di Trento inviate alla fine degli anni '40, analizzando i mutamenti avvenuti fino ad oggi nel contesto urbano e nella società. In percorso a otto mani, gli illustratori Elia Nadie e Riccardo Guasco elaboreranno cartoline dal futuro, inviate da ipotetici abitanti e visitatori della Trento del 2084.

 

Un progetto di Goghi&Goghi

 

Slow food story

Docu.emme meets Resistenze
Data: Ven 24 Apr 09:00

24.04.2015, 09.00, Centro per la Cultura - Merano

 

Un film di Stefano Sardo, I 2013m 74 min
In lingua italiana

 

Questa è la storia di una rivoluzione. Una rivoluzione lenta. Slow. Come una lumaca. Una rivoluzione che va avanti da 25 anni e ancora non dà cenno di volersi fermare. E che ha un suo lìder maximo, che si chiama Carlo Petrini, detto Carlìn. L'inventore di Slow Food e di Terra Madre.
Nel 1986 in Italia, Carlìn fonda l’associazione gastronomica ArciGola, e tre anni dopo lancia a Parigi lo Slow Food, un movimento internazionale che nasce come Resistenza al fast food. Senza mai lasciare Bra, la sua cittadina di 27mila abitanti, Petrini crea un movimento che oggi esiste in 150 paesi, e che trasforma per sempre la gastronomia.
Slow Food story è la storia di un gruppo di amici di provincia: una storia di bischerate, di passioni politiche, di ristoranti, di riti contadini riesumati, di vino e di viaggi, di scommesse vinte o perse ma vissute sempre con la stessa inaffondabile, burbera, ironia. Una storia che ci dimostra come anche le più importanti avventure culturali possono nascere da un approccio divertito alla vita.

 

Sarà presente Ivo De Pellegrin di Slow Food Alto Adige.

 

Trailer:   https://www.youtube.com/watch?v=Iyjpck1j880

 

Scuola:   Alberghiera, sez. ristorativo, sez. ricevimento, sez. sala-bar

 

 

 

Powered by iCagenda

Visit